IL CONSORZIO


Il Consorzio Ortofrutticolo Val di Gresta sca nasce come cooperativa agricola nel 1969 e riunisce numerosi soci che conferiscono i prodotti cresciuti in quel territorio secondo il metodo di coltivazione integrata per il 25% e biologica per il 75% certificata da I.C.E.A. Su ampi terrazzamenti, tracciati da caratteristici muri a secco, si innestano le coltivazioni di patate, di carote, di cavoli, e dei mille ortaggi saporiti e genuini che con le loro proprietà organolettiche e di gusto hanno fatto della Val di Gresta un marchio riconosciuto di qualità e di affidabilità.
Per questo la Val di Gresta è considerata l’orto biologico del Trentino, dove la tradizione contadina si riunisce alle tecniche innovative di coltivazione biologica così da ottenere prodotti garantiti da un marchio caratteristico di qualità e affidabilità. La capacità di organizzazione e la passione per i prodotti unici di questa valle hanno portato il marchio Val di Gresta a riconoscimenti nazionali e ad un mercato sempre più in espansione ma con un’attenzione particolare al prodotto.




La VAL DI GRESTA


La Valle di origine glaciale è situata nella parte meridionale del Trentino, tra la Vallagarina a la Valle del Sarca, incastona fra le cime di Monte Biaena, Monte Stivo e Monte Creino. Questa valle differisce dalle altre valli trentine in quanto, come dice anche il nome è composta da creste di montagna che danno origine a dei terrazzamenti dove si sono sviluppati i vari centri abitati. I paesi sono Ronzo-Chienis, Pannone, Valle San Felice, Varano, Manzano e Nomesino che complessivamente contano all'incirca 2.000 abitanti. La valle è famosa per la coltivazione di prodotti biologici, soprattutto patate, carote, zucchine e cavoli: per questo viene chiamata "l'orto biologico del Trentino".
Il clima è mitigato dalla vicinanza del lago di Garda, in estate le temperature raggiungono i 25-30 °C, mentre d'inverno generalmente si scende sotto gli 0 gradi, anche se le nevicate sono meno frequenti rispetto alle altre vallate trentine proprio per l'influsso del clima mite del lago.